Ciao amici,

buon venerdì a tutti! Oggi è il giorno delle ricette Essenzialmente Free! 

Oggi vi presentiamo la ricetta del Pan Mèino tipico dolce lombardo, realizzata da Rosa Maria Zito, del blog La Cucina di Bimba Pimpa - qui

 

Pan Mèino

 

Ingredienti:

 

- 300 gr di "Farina Bianco Pane" di EssenzaGlutine

- 100 g di farina di miglio integrale

 

- 100 g di farina di mais finissima 

 

- 100 g di burro morbido

 

- 25 g di lievito di birra fresco

 

- 2 uova intere

 

- 200 g di latte intero

 

- 120 g di zucchero

 

- 1 pizzico di sale

 

- zucchero a velo

- 2 cucchiai di fiori di sambuco secchi 

 

 

Procedimento raccontato dalla food blogger:

 

Impastare sciogliendo il lievito in parte del latte tiepido, unite le farine (miscelate tra loro e allo zucchero) un po' alla volta, alternandole alla restante parte del latte, alle uova sbattute e al burro morbido. Verso la fine unire il sale. Lavorare per circa 5 minuti (con la planetaria a velocità media), poi prelevare l'impasto e versarlo in una ciotola imburrata, formare una palla, coprire a cupola e farlo lievitare per un paio d'ore, dentro il forno spento con le lucine accese ed un pentolino con acqua bollente, se necessario affinché all'interno del forno si raggiungano i 26°C circa (io spesso l'accendo con il termostato a 26°C e appena raggiunta la temperatura spengo lasciando le lucine accese. Solo dopo inserisco l'impasto). Deve quasi raddoppiare, non di più perché non ce la può fare, vista la gran parte di farine pesanti senza altri addensanti aggiunti.

Poi formare delle pagnottine di circa 8-10 cm di diametro (io le ho fatte più alte, come diceva il libro di ricette. Ma per la maggiore - come di certo già saprete - si fanno più schiacciate e, in compenso, ne vengono di più. Cambiano i tempi di cottura, che poi vi indico). Poggiarle su carta da forno infarinata (mais) e coprire con un panno pulito, lasciandole lievitare per altri 45 minuti circa. 

Mezz'ora prima del termine, accendere il forno a 220°C, statico (con pietra refrattaria, ma se non l'avete una leccarda rovesciata, sull'ultimo gradino del forno). Quindi spolverate i pani con zucchero a velo ed infornate la teglia, poggiandola sulla refrattaria. 

Cuocete per 15 minuti. Poi alzate al centro la teglia ed abbassate la temperatura a 180°C, lasciando cuocere per altri 10-15 minuti. Coprire con un foglio di carta d'alluminio, per non far scurire troppo, dopo i primi 15 minuti (se le fate più basse e piccole, cuocetele a 200°C statico per 15-20 minuti in tutto (dipende dal forno), prima sotto, per 10 minuti, poi al centro, per altri 5-10).

Spennellare con sciroppo di zucchero e coprire con fiori di sambuco (o in alternativa con solo miele o elisir di zibibbo, come ho fatto io).

 

 

Buon Appetito!

Sglutinati, Gluten Free Travel & Living ed Essenza Glutine